Tenologia IR-EVO

La tecnologia ad infrarossi IR-EVO

 
Massima qualità, durevolezza e sostenibilità.
La tecnologia ad infrarossi, oltre a garantire risultati di eccellenza in tempi ridotti, è la sola che permette di salvaguardare anche le altre componenti dell’auto durante la fase di essiccazione.
In questo articolo parleremo di:
differenza tra lavorazioni tradizionali e lavorazioni con tecnologia ad infrarossi
come la tecnologia ad infrarossi salvaguarda le componenti più delicate dell’auto
tempi ridotti e impatto ambientale molto più basso
 
Le lavorazioni con tecnologia ad infrarossi, a differenza di quelle tradizionali, godono di una essiccazione di primo impianto, risultato praticamente impensabile fino a qualche anno fa.
Le attrezzature tradizionali prevedono un riscaldamento ad aria calda, che arriva fino ad un massimo di 60°-70° e produce un riscaldamento dall’esterno all’interno che scalda la superficie (come un phon) ma non riesce a riscaldare la parte più interna della carrozzeria, che quindi rimane impregnata di solventi.
Ciò comporta che la vera essiccazione avviene nei giorni successivi sotto la luce del sole provocando un calo della qualità del prodotto che ancora non si era stabilizzato.
 
La  tecnologia ad infrarossi riesce invece a produrre un’onda elettromagnetica, che va a riscaldare il supporto della vettura, quindi la lamiera, portandola fino a 100°.
La lamiera, così riscaldata, produce calore che in questo caso va dall’interno verso l’esterno e che asciuga in profondità il prodotto applicato.
La maggiore stabilizzazione del prodotto garantisce durata, qualità e brillantezza.
 
Inoltre, l’onda elettromagnetica prodotta dalla tecnologia ad infrarossi riscalda solo il punto colpito, non riscalda l’aria e quindi anche le parti interne della vettura non vengono riscaldate, a differenza del riscaldamento tradizionale.
Le componenti delicate della vettura come rivestimenti, centraline e batterie infatti non subiscono l’innalzamento della temperatura e rimangono preservate.
 
Vista tale capacità, anche le case costruttrici hanno definito la tecnologia ad infrarossi l’unica idonea in caso di vetture ibride ed elettriche le cui batterie, se esposte ad alte temperature, potrebbero subire alterazioni in termini di qualità e durata.
Oltre a risultati eccellenti e maggiore tutela della vettura, la tecnologia ad infrarossi permette una riduzione dei tempi di lavorazione che, se da una parte permettono minori attese per il cliente, dall’altra permettono una netta riduzione dell’energia impiegata e quindi un impatto ambientale di circa un decimo rispetto a quello legato all’essiccatura tradizionale.
 
 
Se vuoi conoscere tutti i dettagli dell’asciugatura ad infrarossi o stai pensando di effettuare un intervento di verniciatura, contattaci per un consulto gratuito.